IL NUOVO LIBRO DI GIANNI BARBACETTO

CRUCHI, UNA STORIA DI CONFINI

CRUCHI, UNA STORIA DI CONFINI dav

“Angeli terribili” è il mio nuovo libro. Non è un libro di storia. È un libro di storie. In primo luogo della «mia» storia. Dunque non perdete tempo a segnare gli errori con la matita rossa e blu. Non è neppure un libro di geografia. Così i paesi del Friuli e della Carnia li troverete scritti, nella «mia» geografia, con i nomi con cui li sentivo indicare da bambino, con scarsa attenzione alla toponomastica ufficiale e alle regole dei friulanisti. Eppure tutto quello che c’è in questo libro è vero, nei limiti che agli umani sono dati per inventare la verità con una tessitura di parole.

«La letteratura non è nata il giorno in cui un ragazzo,
gridando al lupo al lupo, uscì di corsa dalla
valle di Neanderthal con un gran lupo grigio alle
calcagna: è nata il giorno in cui un ragazzo arrivò
gridando al lupo al lupo, e non c’erano lupi
dietro di lui.»
Vladimir Nabokov, Lezioni di letteratura

«E ora come te la passi nella Garibaldi?»
«Niente male. Ma l’importante non è essere rossi
o azzurri, l’importante è scorciare tanti neri quanti
ce n’è.»
Beppe Fenoglio, Una questione privata

Documenti/Le carte degli archivi su Cruchi >>>

Documenti/Le immagini e le carte su Francesco De Gregori “Bolla” >>>

Garzanti, settembre 2018
To Top